Sicurezza‎ > ‎

Antintrusione

La costante diffusione della microcriminalità ha imposto alle aziende e ai privati la necessità di avere dei sistemi in grado di proteggere le proprietà e le persone. L'evoluzione tecnologica, con la disponibilità di nuovi componenti elettronici, a partire dagli anni '70 ha reso possibile la realizzazione di sistemi di allarme a basso costo, sostanzialmente semplici nell'uso e adeguatamente affidabili.La disponibilità di microprocessori e di programmi specifici, insieme all'utilizzo di nuovi principi fisici nelle tecniche di rilevazione hanno consentito di variare notevolmente le tipologie di rilevamento delle intrusioni aumentando in modo importante la possibilità di creare dei sistemi adatti ad ogni tipo di situazione, dall'azienda che deve proteggere un capannone o degli uffici al privato che deve salvaguardare la sicurezza del prorpio alloggio.Diventa quindi sempre più indispensabile, oltre alla conoscenza dei principi di funzionamento delle apparecchiature che compongono un sistema di allarme, una progettazione equilibrata dell'impianto in modo da non da non effettuare installazioni esagerate, andando a spendere soldi inutilmente, o inadeguate, rendendo così praticamente inutile il lavoro effettuato.


I sistemi di rilevazione intrusione (impropriamente detti antifurto) sono principalmete di due tipologie PERIMETRALE e INTERNO; l'impianto perimetrale rileva l'intrusione nel momento in cui il ladro attraversa un area o apre un porta che conduce all'area sensibile, quello interno effettua la rilevazione all'interno dell'area sensibile. Il modo corretto di progettare un impianto è quasi sempre qello di integrare i due tipi di sitema in modo da avere una sicurezza maggiore della rilevazione, purtroppo non sempre è possibile ed in quei casi allora si procederà ad effettuare l'installazione più efficiente.




PERIMETRALE
Il nome della tipologia di impianto fa capire molto bene questo tipo di realizzazione: effettua la rilevazione dell'intrusione sul perimetro dell'area sensibile, ad esempio sugli infissi, o sulla rete intorno ad un capannone. Le tecnologie utilizzate in questi impianti possono essere molto semplici come un contatto magnetico che si installa sulle porte o finestre oppure molto complessi come il sistema creato dalla GPS - STANDARD che rileva l'attraversamento di un tratto di terreno tramite il controllo della pressione di due tubi posati sotto terra tutt'intorno al sito da proteggere.



TECNOLOGIA TERMICA
La rilevazione termica rappresenta l'innovazione della protezione esterna. L'accessibilità e l'affidabilità dei dispositivi di rilevazione termica, associata ai software specifici elaborati per la video analisi consente di realizzare impianti di rilevazione per esterni estremamente performanti: si pensi che le moderne telecamere termiche sono in grado di rilevare la presenza di un intruso, nella più completa oscurità, fino a 18 km di distanza dal punto di installazione!










INTERNO
Questo tipo di impianti vengono installati all'interno dell'area da proteggere quindi il ladro davrà essere già all'interno dell'ufficio o dell'appartamento per poter generare la segnalazione d'allarme.Sono gli impianti che vengono realizzati più spesso perchè non vanno ad intaccare infissi, giardini ed altre cose.Le rilevazioni vengono effettuate con diverse tecnologie ma le più diffuse sono infrarossi e micronde, ed in alcuni casi, in ambito aziendale quasi sempre le due tecnologie insieme nello stesso sensore così da avere una minor probalità che ci siano falsia allarmi.


SENSORI VOLUMETRICI
I più diffusi sono di tre tipi: infrarossi (PIR), microonda (MW), infrarossi+microonda (DT). I sensori infrarossi rilevano gli spostamenti di masse di calore all'interno del loro raggio di azione, che in base alle caratteristiche può variare da 3mt a 60mt con un angolo che varia dai 3° ai 160°, il vetro per i sensori infrarossi è some un muro e quindi possono essere puntati ad esempio verso una vetrina che da su una strada di passaggio. I sensori con microonda emettono una microonda nell'ambiente (come i pipistrelli) e nel momento che viene perturbata generano una segnazione di allarme, a differenza dei sensori infrarossi riescono a rilevare oltre il vetro.I sensori con entrambe le tecnologie vengono detti DT doppia tecnologia e uniscono i pregi dei due sistemi creando un'alta immunità verso i falsi allarmi.